Don, festa della Pizza Fritta

LOGO
Lunedì 19 settembre a Trastevere in via San Francesco a Ripa 103

Festa della Pizza fritta: San Gennaro dfa il miracolo da DON

La tradizione partenopea in trasferta nella Capitale per un giorno di festeggiamenti e cibo di strada

 

Lunedì 19 settembre in occasione della festa di San Gennaro, “DON” porta a Trastevere, nel cuore di Roma, il meglio della tradizione partenopea.

DON, l’esclusivo locale dedicato alla pizza fritta napoletana, ha deciso infatti di festeggiare l’inizio della nuova stagione facendo rivivere a Trastevere lo spirito autentico di una festa che per i napoletani non è soltanto religiosa ma soprattutto popolare.

Sapersi arrangiare a Napoli è un’arte che dura da secoli. E ogni napoletano che si rispetti è predisposto a quest’arte che tramanda di generazione in generazione affinché non si perda. Di quest’arte d’arrangiarsi rimangono antichi mestieri e spesso anche molte ricette e abitudini alimentari della tradizione partenopea: ‘O Carnacuttaro (venditore di frattaglie cotte e di una zuppa) ‘O Mellunare (il cocomeraio), ‘O maruzzaro (il venditore di lumache), l’acquaiuolo (il venditore di bicchieri d’acqua fresca).

Ebbene, per l’occasione della festa di San Gennaro DON farà rivivere uno di questi antichi mestieri portando tra le strade ed i vicoli di Trastevere una delle figure più divertenti della tradizione partenopea, ‘o Pazzariello, una sorta di artista di strada bizzarro e burlone le cui prime tracce risalgono al XIII’ secolo.

Questo personaggio della tradizione napoletana vestito con abiti vistosi e spesso accompagnato da suonatori di tamburello e triccheballacche, oltre ad intrattenere e far divertire, aveva il compito di invogliare i passanti a fermarsi nelle botteghe, animava le sagre e le feste paesane mostrando le abilità degli artisti di strada.

La stessa cosa avverrà anche a Trastevere che sarà animata la sera del 19 settembre, non solo da ‘o pazzeriello accompagnato da musicisti, ma anche da figuranti nelle vesti di San Gennaro e di Sofia Loren ne ‘L’oro di Napoli’.

La festa di San Gennaro da DON, nel cuore popolare di Roma,  sarà pertanto una full immersion di musica, colori e sapori per far scoprire o riportare alla memoria la Napoli di una volta, tra vicoli, tradizioni, cibo di strada e personaggi unici che hanno segnato l’immaginario collettivo di tante generazioni.

DON si fa così ambasciatore della cultura partenopea, fatta di amore per il cibo, di alimenti genuini, di prodotti di qualità, perché la pizza fritta racchiude in sé tanta parte della storia di Napoli: racconta l’arte di valorizzare la cucina povera, di trasformare un piatto povero in un boccone da re, la sua passione per il cibo di strada e per la musica che scandisce i ritmi di ogni giornata.

Questo itinerario esplorativo e degustativo della Napoli verace, viene raccontato e presentato da DON ogni giorno attraverso sette diversi tipi di pizza ciascuna dedicata ad un quartiere della città: Spaccanapoli (ricotta di pecora Romana DOP, cicoli di maiale, provola, pomodoro San Marzano DOP, basilico, pepe), Posillipo (Ricotta di pecora Romana DOP, salame napoletano, provola, pomodoro San Marzano DOP), Toledo (ricotta di pecora Romana DOP, prosciutto cotto, provola, pomodoro San Marzano DOP), Vomero (scarola saltata in padella con olive nere di Gaeta, capperi, uvetta e pinoli, provola), Chiaia (salsiccia di maiale, friarielli saltati in padella, provola), Vesuvio (pomodoro San Marzano DOP, mozzarella di bufala campana DOP, basilico, pepe), Capodimonte (salsiccia di maiale, funghi champignon, mozzarella affumicata di bufala campana DOP, pepe).

Chi vuole godersi lo spettacolo della Napoli più schietta e genuina, con tutto il suo folclore e la sua allegria non deve far altro che ritrovarsi lunedì 19 settembre a Trastevere, in via San Francesco a Ripa 103, dove dalle 19.00 ai primi 100 iscritti verranno offerte gratuitamente pizze fritte o si potrà sfruttare l’invito all’assaggio con la convenientissima formula del 2×1, due pizze fritte al prezzo popolare di 5 euro.

Per questo evento le pizze selezionate per la degustazione saranno tre: “il Miracolo di San Gennaro” creata appositamente per l’occasione e le più classiche “Spaccanapoli” e “Montanara”.

Insomma ci sono tutti gli ingredienti per un evento gastronomico ma anche culturale da assaporare lentamente fino a notte inoltrata.

————–

DON

Via di San Francesco a Ripa, 103 Trastevere – Roma T: +39 06.58.11.796 E: info@donpizzafritta.com

Orario apertura: dal martedì alla domenica dalle 19.00 all’01.00

Lascia un commento