BASE CAROUSEL

Düsseldorf: trionfo del vino italiano al Prowein

logo

A Dusseldorf, dal 19 al  21 marzo. HALL 15, Stand 15 B 03

Si chiude la tre giorni di degustazioni tricolori

La Deutschland Sommelier Association al Prowein: il trionfo del Vino italiano

Stampa e operatori tedeschi scoprono la Calabria

 È stato un vero e proprio trionfo quello del vino italiano all’edizione 2017 del Prowein, The International Trade Fair for Wines and Spirits andato in scena a Dusseldorf da domenica 19 a martedì 21 marzo. In particolare addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo hanno potuto apprezzare tutte le sfumature del variegato Vigneto Italia presso lo stand della DE.S.A. (Deutschland Sommelier Association): 160 mq dedicati quasi esclusivamente al Bel Paese, con la presenza di decine di cantine e di eventi a tema.

Un programma ricchissimo che ha visto la Calabria,regione ospite di questa edizione 2017, recitare un ruolo di primo piano. Diversi i focus su uve autoctone e vini provenienti dalla punta dello Stivale: dal Gaglioppo al Magliocco passando per il Greco di Bianco e il Moscato di Saracena; un arcobaleno di aromi e sapori che non ha lasciato di certo indifferenti la stampa specializzata e gli operatori teutonici.

Molti altri i momenti che hanno visto il tutto esaurito presso gli spazi DE.S.A., durante i quali il Made in Italy ha calato alcuni dei suoi assi, sempre ambitissimi dal pubblico di appassionati. A brillare sono state in particolar modo le bollicine – che stanno indubbiamente attraversando un periodo aureo – con le strepitose verticali della Riserva del Fondatore di Giulio Ferrari e di Berlucchi Palazzo Lana Franciacorta, nelle versioni Riserva Extrême e Riserva Satèn. Altra verticale d’eccezione è stata quella dedicata al Sal Leonardo, autentico fuoriclasse del panorama vinicolo nazionale.

Questa tre giorni – racconta Sofia Biancolin, Presidente della DE.S.A.sottolinea ancora una volta il fascino che esercita il vino italianosugliappassionati e sugli addetti ai lavori del mondo intero. Uno charme dovuto indubbiamente, oltre a un ovvio valore qualitativo, alle caratteristiche di tipicità, estrema varietà e radicamento territoriale che contraddistinguono il movimento vitivinicolo italiano, rendendolo così unico nel suo genere. A confermare queste affermazioni i numeri DE.S.A. per questa edizione del Prowein, con oltre 2.000 visitatori professionali, tra giornalisti, buyers, ristoratori, enotecari, food&beverage manager, transitati dal nostro stand e circa 1.500 incontri tra i nostri espositori e i compratori internazionali”.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione per l’Italia: MG Logos di Stefano Carboni – Roma. Tel +39 06 45491984 – +39 335 5277431 – press@mglogos.it

 

 

Lascia un commento